Link Download Nuova versione firmware V3.1 per CPU SIMATIC S7-1500 e ET 200 con le novità per TIA Portal (V19)

647
Con l’innovativo firmware CPU V3.1 sono implementate numerose estensioni funzionali direttamente sulla CPU di un controllore SIMATIC S7-1500 o di un controllore ET 200.

Per i seguenti moduli è possibile un aggiornamento dei controllori SIMATIC S7-1500 e delle CPU ET 200 precedentemente forniti al firmware CPU V3.1

Link Download Nuova versione firmware V3.1 per CPU SIMATIC S7-1500 e ET 200 con le novità per TIA Portal (V19)

 

Moduli della gamma di prodotti SIMATIC S7-1500 Advanced Controller:

Tipo di CPU

Numero dell’articolo

Scaricamento del firmware

Compatto

CPU1511C-1 PN

6ES7511-1CL03-0AB0*

viene fornito con FW 3.1

CPU1512C-1 PN

6ES7512-1CM03-0AB0*

viene fornito con FW 3.1

Standard

CPU1511-1 PN

6ES7511-1AL03-0AB0

78301349

CPU1513-1 PN

6ES7513-1AM03-0AB0

78065246

CPU1515-2 PN

6ES7515-2AN03-0AB0

92273069

CPU1516-3 PN/DP

6ES7516-3AP03-0AB0

78066881

CPU1517-3 PN/DP

6ES7517-3AP00-0AB0

106655787

CPU1518-4 PN/DP

6ES7518-4AP00-0AB0

92272759

CPU1518-4 PN/DPODK

6ES7518-4AP00-3AB0

109742575

CPU1518-4 PN/DPMFP

6ES7518-4AX00-1AB0

109761490

Fail-safe

CPU1511F-1 PN

6ES7511-1FL03-0AB0

109476729

CPU1513F-1 PN

6ES7513-1FM03-0AB0

109476732

CPU1515F-2 PN

6ES7515-2FN03-0AB0

106656661

CPU1516F-3 PN/DP

6ES7516-3FP03-0AB0

92274475

CPU1517F-3 PN/DP

6ES7517-3FP00-0AB0
6ES7517-3FP01-0AB0

106655938
viene fornito con FW 3.1

CPU1518F-4 PN/DP

6ES7518-4FP00-0AB0

92274064

CPU1518F-4 PN/DPODK

6ES7518-4FP00-3AB0

109742576

CPU 1518F-4 PN/DPMFP

6ES7518-4FX00-1AB0

109761495

Technology

CPU1511T-1 PN

6ES7511-1TK01-0AB0

109742566

CPU1515T-2 PN

6ES7515-2TM01-0AB0

109742567

CPU1516T-3 PN/DP

6ES7516-3TN00-0AB0

109757418

CPU1517T-3 PN/DP

6ES7517-3TP00-0AB0

109742571

CPU1518T-4 PN/DP

6ES7518-4TP00-0AB0

109805658

CPU1511TF-1 PN

6ES7511-1UK01-0AB0

109752626

CPU1515TF-2 PN

6ES7515-2UM01-0AB0

109752627

CPU1516TF-3 PN/DP

6ES7516-3UN00-0AB0

109757419

CPU1517TF-3 PN/DP

6ES7517-3UP00-0AB0

109742573

CPU1518TF-4 PN/DP

6ES7518-4UP00-0AB0

109805659

Ridondante

CPU1513R-1 PN

6ES7513-1RM03-0AB0**

109766300

CPU1515R-2 PN

6ES7515-2RN03-0AB0**

109766318

CPU1517H-3 PN

6ES7517-3HP00-0AB0**

109766415

CPU1518HF-4 PN

6ES7518-4JP00-0AB0**

109805656

*previsto per aprile 2024

**previsto per gennaio 2024

Nota:

Tieni presente che i moduli non elencati qui non supportano FW 3.1 o versioni successive.

Moduli della gamma di prodotti ET 200SP CPU Distributed Controller:

Tipo di CPU

Numero dell’articolo

Scaricamento del firmware

CPU 1510SP-1 PN

6ES7510-1DK03-0AB0

106663856

CPU1512SP-1 PN

6ES7512-1DM03-0AB0

106664077

CPU1514SP-2 PN 6ES7514-2DN03-0AB0  109820434

CPU 1510SP F-1 PN

6ES7510-1SK03-0AB0

109476725

CPU 1512SP F-1 PN

6ES7512-1SM03-0AB0

109476731

CPU 1514SP F-2 PN 6ES7514-2SN03-0AB0  109820435
CPU1514SP T-2 PN 6ES7514-2VN03-0AB0  109820436
CPU1514SP TF-2 PN 6ES7514-2WN03-0AB0  109820437

Moduli della gamma di prodotti ET 200pro CPU Distributed Controller:

Tipo di CPU

Numero dell’articolo

Scaricamento del firmware

CPU1513pro-2 PN

6ES7513-2PM03-0AB0***

109778978

CPU1513pro F-2 PN

6ES7513-2GM03-0AB0***

109778989

CPU1516pro-2 PN

6ES7516-2PP03-0AB0***

109742569

CPU1516pro F-2 PN

6ES7516-2GP03-0AB0***

109742570

***previsto per dicembre 2023

L’aggiornamento del firmware al FW 3.1 per tutti i moduli interessati viene fornito anche come download collettivo alla seguente voce: 109478459

Nota:

Le istruzioni per l’implementazione dell’aggiornamento del firmware si trovano nell’articolo con ID:  77492231

Dopo l’aggiornamento del firmware, il programma utente, la parametrizzazione hardware, le ricette e gli archivi sulla scheda di memoria nonché i dati dichiarati “ritentivi” rimangono memorizzati nella CPU.

Compatibilità tra il firmware della CPU SIMATIC S7-1500 e il firmware del display: 

Una CPU SIMATIC S7-1500 con versione firmware V3.1 può funzionare con un display con versione firmware ≤ V2.9. Ciò vale per le CPU 1516T-3 PN/DP, 1516TF-3 PN/DP e tutte le CPU 1517 e 1518.

Casi in cui entrano in gioco i pezzi di ricambio :

Non è necessario modificare il progetto STEP 7 se una CPU ≤ 1516 con versione firmware ≥ V2.0 e ≤ V3.0 viene sostituita con una CPU con versione firmware V3.1. Non è necessario un aggiornamento del software STEP 7.

Non è necessario modificare il progetto STEP 7 se una CPU 1516T-3 PN/DP, 1516TF-3 PN/DP o ≥ 1517 con versione firmware ≤ V3.0 viene sostituita con una CPU con versione firmware V3.1. Non è necessario un aggiornamento del software STEP 7.

Configurazione di una CPU con firmware V3.1 nelle versioni TIA Portal < V19:  

Le CPU con versione firmware V3.1 possono essere utilizzate anche con versioni TIA Portal < V19. La procedura da seguire per la progettazione con versioni TIA Portal nelle quali non è possibile selezionare il firmware attuale è descritta nel seguente articolo:   109744163

Nuove proprietà delle CPU con firmware V3.1: 

Per utilizzare le nuove funzionalità, il sistema deve essere configurato in TIA Portal da STEP 7 Professional V19 o successiva:  109820993

Oltre alle proprietà del prodotto già esistenti, una CPU SIMATIC S7-1500 o una CPU ET 200 offre con la versione firmware 3.1 le seguenti funzionalità aggiuntive:

Nuovo hardware e limiti di configurazione:

  • CPU S7-1500 Compact ed ET 200pro rinnovate
    • 2 CPU S7-1500 compatte 1511C-1 PN e 1512C-1 PN
    • 2 CPU ET 200pro standard e 2 CPU fail-safe 1513pro (F)-2 PN e 1516pro (F)-2 PN
    • Fino al 100% in più di memoria di programma e memoria dati
    • Miglioramento delle prestazioni a seconda della CPU e del progetto STEP 7 fino a un fattore 2
    • Prestazioni di comunicazione migliorate (2° Core)
    • Implementazione del display completamente riprogettata senza necessità di firmware separato
  • Nuovo numero di articolo (6ES7517-3FP01-0AB0) per la CPU 1517F-3 PN/DP come successore pienamente compatibile dell’attuale CPU 1517F-3 PN/DP (6ES7517-3FP00-0AB0)
  • Server OPC UA – limiti di configurazione aumentati:
    il numero massimo possibile di nodi nell’interfaccia del server è stato aumentato a 50.000 per le CPU S7-1518. L’effettivo limite di configurazione possibile dipende da diversi fattori di interfaccia (inclusi il tipo e il contenuto degli oggetti).
  • Il numero totale di istanze di allarme configurate può essere caricato mentre la CPU è in modalità RUN
    • CPU da 1510SP a 1513: 5.000
    • CPU da 1514SP a 1518: 10.000
  • La memoria interna della CPU per gli elenchi di testi è stata aumentata a 10 MB per le CPU 1517 e 1518
  • Il numero massimo possibile di tag/attributi per gli abbonamenti è stato aumentato a 50.000 per le CPU 1518.
  • Schermo
    • Informazioni sulla durata della SIMATIC Memory Card utilizzata
      • Da “0%” a “100%” (0% – nuova scheda di memoria, 100% – durata utile garantita raggiunta)
      • “Sconosciuto”: non è stato possibile leggere la durata della scheda di memoria
  • Le CPU ET 200SP supportano BusAdapter con connettori FO e FO SCRJ.

Nuove funzioni con il firmware V3.1 per le CPU S7-1500 Compact  e ET 200pro:

  • Per il servizio SNMP è ora disponibile una semplice opzione di configurazione. Per le nuove configurazioni, questo è disabilitato per impostazione predefinita nel senso di “sicurezza per impostazione predefinita”. Potrebbero esserci alcune limitazioni funzionali con il rilevamento automatico della topologia se entrambi i dispositivi hanno disattivato SNMP.
  • Il certificato del server web per la comunicazione HTTPS può ora essere gestito anche tramite il meccanismo OPC UA GDS, senza download separato della configurazione hardware.
  • Nuove funzionalità per la gestione generale dei file e, in particolare, per la gestione dei file di log tramite Web API (come supporto per l’automazione dei flussi di lavoro)
    • Backup e ripristino (incluso failsafe)
    • File sulla scheda, file utente, ricette, datalog
  • Leggi l’ora dell’API Web (leggi l’ora del sistema, leggi le impostazioni dell’ora)
  • Server OPC UA – Lettura dello stato diagnostico dello spazio indirizzi del server
  • È possibile accedere allo spazio dei nomi proprio del server OPC UA tramite l’istruzione di lettura OPC UA (“OPC_UA_ReadList”). In questo modo è possibile leggere gli stati del server OPC UA e quelli dei collegamenti dei client OPC UA, della sessione e della sottoscrizione e reagire ad essi nel programma utente. In questo modo è possibile, ad esempio, individuare rapidamente eventuali problemi di collegamento e aumentare la disponibilità dell’impianto.
  • Server OPC UA – Time stamping dell’ora di origine dei nodi
    Utilizzando l’istruzione OPC UA per la scrittura (“OPC_UA_WriteList”) è possibile modificare sia il “timestamp di origine” che il codice di stato di un tag OPC UA (nodo). A partire dalla versione V18 è possibile distinguere tra l’ora della “sorgente” e quella del “server”.
  • Server OPC UA – Aumento delle strutture d’insieme
    Il numero possibile di nodi nell’interfaccia del server è stato aumentato a 15.000 per i PLC piccoli e a 30.000 per i PLC medi. Anche il numero massimo possibile di abbonamenti per sessione è stato aumentato a 50. E la raccomandazione per i valori monitorati per un abbonamento è stata aumentata a un massimo di 4.000 (con una velocità di campionamento e trasmissione di 1 s).

Nuove funzioni con il firmware V3.1 per CPU ET 200pro fail-safe:

  • Download F-consistent Fast Commissioning (da FW 3.0 o superiore)
    • Insieme al portale TIA (Totally Integrated Automation) V18, oltre al “Fast Commissioning Download” (Fast Compile) introdotto con la V17 è ora disponibile per l’utente anche il Consistent Commissioning Download (Consistent Compile).
    • Ciò consente all’utente con il Fast Commissioning attivato di eseguire una compilazione e un caricamento coerenti del programma utente fail-safe nella F-CPU in modalità RUN.
    • Inoltre, la compilazione coerente in TIA Portal amplia le possibili personalizzazioni del programma utente (ad es. aggiunta di blocchi timer, ecc.) nella modalità Fast Commissioning.
    • Ciò offre una maggiore flessibilità durante la messa in servizio o l’adattamento del programma di sicurezza, riducendo allo stesso tempo i tempi di messa in servizio.
    • Infine la F-CPU viene trasferita nella modalità di sicurezza attivata tramite una transizione Stop-RUN.

Nuove funzioni con la versione firmware V3.1 per tutte le CPU S7-1500 e ET 200:

  • Gestione utenti locali:
    gestione uniforme e migliorata degli utenti, dei loro ruoli e dei diritti di funzionamento della CPU. I nuovi diritti funzionali riguardano la comunicazione PG/HMI (accessi di engineering), il web server e l’OPC UA. La precedente configurazione utente locale per il server web e il server OPC UA è integrata nella nuova gestione utenti.
  • Registrazione di sicurezza PLC:
    la funzionalità syslog recentemente integrata nelle CPU consente un migliore tracciamento e monitoraggio delle modifiche e delle operazioni critiche della CPU. In caso di eventi rilevanti per la sicurezza, come accessi utente, modifiche della configurazione e cambiamenti dello stato operativo, i messaggi vengono generati in una memoria messaggi separata. L’inoltro configurabile a sistemi syslog/SIEM esterni consente l’integrazione nei sistemi di monitoraggio della sicurezza esistenti.
  • Nuova istruzione “Random” – Generatore di numeri casuali:
    è possibile utilizzare l’istruzione “Random” per generare un numero casuale a 32 bit. L’istruzione viene eseguita in modo sincrono.
  • Implementazione di PROFINET Security Class 1:
    Per soddisfare i requisiti di PROFINET Security Class 1, STEP 7 offre a partire dalla versione V19 possibilità di configurazione ampliate per i protocolli SNMP e DCP.
    Vantaggi per il cliente: protezione aggiuntiva della comunicazione all’interno delle reti PROFINET
  • Gestione del timeout nello scambio dati:
    In caso di carico elevato della rete possono verificarsi timeout durante la comunicazione dei set di dati con i dispositivi PROFINET IO. Precedentemente in questo caso la comunicazione PROFINET IO veniva interrotta dalla CPU. A partire da STEP 7 V19 e dalla versione FW V3.1 è possibile configurare il comportamento della rispettiva interfaccia PROFINET.
  • Funzionalità Trace della CPU:
    • Monitoraggio in tempo reale per la traccia a lungo termine:
      • Visualizzazione e analisi dei valori direttamente nel diagramma durante la registrazione
      • Utilizzo di misure sovrapposte per il tracciato a lungo termine
      • Sincronizzazione delle basi temporali
    • Traccia del progetto a lungo termine:
      • Registrazione simultanea del segnale di diverse CPU S7-1500. Le CPU devono essere progettate in una rete.
  • Nuove modalità per FC 804 RT_INFO “Lettura statistica runtime”
    Al blocco FC 804 RT_INFO sono state aggiunte ulteriori modalità per il riavvio delle misurazioni del tempo di ciclo della CPU:

    • Modalità 40 “Riavvio della misurazione di tutte le statistiche OB”
    • Modalità 41 “Riavvia la misurazione dell’OB dato”
    • Modalità 42 “Riavvio della misurazione del tempo di ciclo massimo”
    • Modalità 43 “Riavvio della misurazione del tempo di ciclo minimo”
    • Modalità 44 “Riavvio della misurazione del tempo di ciclo minimo e massimo”

Nuove funzioni con firmware V3.1 per CPU S7-1500 e ET 200 (non CPU R/H):

  • Nuova istruzione “SHA2” – Funzione hash crittografica :
    L’istruzione asincrona “SHA2” consente un controllo dell’integrità dei dati per verificare, ad esempio, se i dati sono stati corrotti o se un’area dati in un blocco dati è stata modificata durante la trasmissione dei dati. A questo scopo viene calcolato un valore hash.
    Sono supportate le versioni SHA-224, SHA-256, SHA-384 e SHA-512.
  • Profilazione:
    con il nuovo metodo Web API PlcProgram.DownloadProfilingData vengono caricati dati runtime dettagliati sul programma utente nella CPU. Questi dati possono essere valutati e visualizzati graficamente con strumenti di terze parti come “Chrome Tracing” per analizzare il flusso del programma.
    I dati sono utili per le seguenti attività:

    • Ottimizzazione del runtime del programma utente
    • Diagnostica degli errori
    • Valutazione della riserva di prestazione del sistema di automazione
    • Garanzia di qualità dell’applicazione
  • Shared Device/Shared I-Device interno al progetto:
    A partire da STEP7 V19 è possibile creare in un progetto uno Shared Device/Shared I-Device insieme a massimo due IO Controller. Finora il secondo IO Controller necessitava necessariamente di un proprio progetto.

Nuove funzioni con firmware V3.1 per CPU S7-1500R/H:

  • Supporto del server OPC UA
    A partire dalla versione firmware V3.1 il sistema ridondante S7-1500R/H supporta lo scambio di dati come server OPC UA sulla base del concetto di ridondanza della specifica OPC UA.
  • Unità CP centrali e alimentatori di sistema supportati
    I processori di comunicazione CP 1543-1 possono ora essere utilizzati anche nel sistema ridondante S7-1500R/H per ampliare le interfacce di comunicazione Ethernet. La configurazione ridondante dei CP (per ogni CPU R/H) aumenta la disponibilità del sistema ridondante per compiti di comunicazione.
    L’utilizzo del bus backplane attivo consente l’estrazione e l’inserimento senza reazioni del CP 1543-1 nello stato di sistema RUN-Redundant.
    Inoltre viene aggiunta la possibilità di utilizzare alimentatori di sistema ( PS ) nel sistema ridondante S7-1500R/H.
  • Supporto per IE/PB LINK HA
    L’IE/PB LINK HA collega PROFINET IO e Profibus DP come gateway. L’IE/PB-LINK HA consente quindi l’accesso a tutti i dispositivi DP collegati alla rete Profibus subordinata. Nel sistema ridondante S7-1500R/H l’IE/PB-LINK HA è integrato come dispositivo S2 nell’anello PROFINET e consente quindi il collegamento bumpless dei nodi Profibus in caso di commutazione.
  • Accesso tramite Web API
    A partire dalla versione firmware V3.1 il sistema ridondante S7-1500R/H supporta il Webserver API. La CPU offre un’API basata sul Web (Web API) come interfaccia per la lettura e la scrittura dei dati della CPU. Una panoramica dei meccanismi e dei metodi supportati dalle CPU R/H si trova nel Manuale di guida alle funzioni Web server.
  • Ampliamento degli eventi dell’OB 83
    Con l’OB 83 (OB di allarme di estrazione/inserimento) vengono segnalati ulteriori eventi per il sistema ridondante S7-1500R/H
  • Data logging
    La nuova versione firmware del sistema ridondante S7-1500R/H supporta la funzione di data logging. Con il data logging è possibile salvare i valori di processo dal programma utente in un file: il data log. I Data Log vengono salvati sulla SIMATIC Memory Card in formato CSV e salvati nella directory “DataLogs”.
  • File utente
    Per la modifica dei file utente nel sistema S7-1500R/H sono supportate le seguenti istruzioni:
    FileReadC / FileWriteC / FileDelete
  • Estensioni dell’istruzione RH_CTRL
    L’istruzione RH_CTRL è stata estesa per includere due modalità aggiuntive per il controllo dello stato operativo e SYNCUP.
  • Supporto di Long Term Trace
    La funzione “Long Term Trace” per la registrazione a lungo termine di sequenze di segnali è ora disponibile anche per i controllori ridondanti S7-1500R/H.
  • Secure Open User Communication
    La Open User Communication (OUC) ora può avvenire anche in forma sicura (Secure OUC) nel sistema S7-1500R/H.

Nuove funzioni Motion Control con firmware V3.1 per CPU S7-1500(F):

  • Pannello di controllo asse – Impostazione dell’encoder assoluto
    Il pannello di controllo asse offre nuove modalità operative per la regolazione dell’encoder assoluto e la regolazione dell’encoder assoluto relativo.
  • Pannello di controllo dell’asse – Visualizzazione e regolazione dell’override di velocità
    Il pannello di controllo dell’asse contiene due nuovi elementi di controllo per l’impostazione dell’override di velocità. Uno slider sostituisce gli elementi di controllo per l’avvio e l’arresto del movimento dell’asse.
  • Riduttore di misura per oggetti tecnologici Asse di posizionamento e Asse sincrono
    Per gli encoder degli oggetti tecnologici Asse di posizionamento e Asse sincrono è disponibile un riduttore di misura.
  • Precontrollo della coppia
    A partire dalla versione firmware V3.1 è possibile configurare un precontrollo della coppia per un’esecuzione più rapida e precisa delle sequenze di movimento, riducendo così l’errore di inseguimento nelle fasi di accelerazione. La CPU calcola il precontrollo della coppia richiesto dall’accelerazione dell’asse, dalle inerzie del motore e del carico configurate e dal rapporto di trasmissione meccanico.
  • Reazione parametrizzabile agli allarmi TO
    Per gli allarmi tecnologici con reazione “Rimozione abilitazione”, è possibile configurare, oltre alla rampa di decelerazione standard (OFF3), l’arresto per inerzia (OFF2) e l’arresto con generatore di rampa (OFF1) come reazioni agli allarmi TO.
  • Asse virtuale
    L’asse viene gestito con un comportamento di runtime migliorato in modalità virtuale. I riferimenti vengono applicati come valore attuale dell’encoder con un ritardo di un clock dell’applicazione. Un ulteriore clock dell’applicazione dopo avviene il trasferimento al valore attuale dell’asse, analogamente a un asse reale. Altre configurazioni non influenzano il calcolo dei valori effettivi. La nuova modalità sostituisce il comportamento precedente dell’asse virtuale.
  • Utilizzo di un ingresso di misura per più assi (tastatore di misura in ascolto)
    Quando i valori di misura vengono rilevati tramite il timer DI o SINAMICS (tastatore di misura centrale), è possibile determinare le posizioni attuali su più assi.
  • Misura ciclica tramite SINAMICS (tastatore di misura centrale)
    Con i tastatori di misura centrali è possibile determinare con precisione i tempi delle variazioni di segnale e poi trasmetterli al controllore tramite il telegramma 39x. Le misurazioni possono ora essere continuate ciclicamente, tenendo conto dei vincoli temporali, finché non vengono terminate da un comando.

Nuove funzioni Motion Control con firmware V3.1 per CPU S7-1500T(F):

  • Lettura rapida del valore successivo da una camma ciclica
    Con l’istruzione Motion Control “MC_GetCamFollowingValueCyclic” è possibile leggere ciclicamente da una camma ciclica il valore successivo definito per un valore master dello stesso ciclo applicativo. In questo modo è possibile specificare una scala e un offset della camma ciclica senza modificare l’oggetto tecnologico camma ciclica.
  • Ampliamento della funzione per la lettura del valore successivo da una camma ciclica
    L’istruzione Motion Control “MC_GetCamFollowingValue” è stata ampliata con parametri per l’indicazione di un fattore di scala e di un offset della camma ciclica. L’oggetto tecnologico camma ciclica non viene modificato durante il processo.
  • Ampliamento della funzione per la lettura del valore master da una camma ciclica
    L’istruzione Motion Control “MC_GetCamLeadingValue” è stata ampliata con parametri per l’impostazione di un fattore di scala e di un offset della camma ciclica. L’oggetto tecnologico camma ciclica non viene modificato durante il processo. Inoltre è possibile specificare una direzione di avvicinamento al valore guida cercato.

TO Cinematica (S7-1500T)

  • Tracciamento del trasportatore – Comportamento di raccordo
    Il raccordo è possibile per i seguenti movimenti:

    • Da un lavoro di movimento nell’OCS tracciato a un lavoro di movimento che desincronizza il TCP.
    • Da un lavoro di movimento che sincronizza il TCP con l’OCS tracciato al lavoro di movimento successivo nell’OCS tracciato
    • Per unire il punto intermedio nel WCS durante un movimento da un OCS tracciato a un altro OCS tracciato, è possibile inviare l’ordine per la sincronizzazione anche durante la dissincronizzazione, non prima, “TrackingState” = 4.
  • Per mantenere la compatibilità con la versione tecnologica ≤ V7.0, configurare la transizione del movimento nell’ordine successivo con “BufferMode” = 1.
    L’ordine di movimento attuale non viene quindi combinato.
  • Tracciamento del trasportatore – Adattamento della risposta dinamica
    L’adattamento dinamico (per lavori di movimento) può essere attivato in tutte le fasi del tracciamento del trasportatore. Per rispettare i limiti dinamici della cinematica e degli assi cinematici dopo modifiche della dinamica del trasportatore e dell’area di lavoro è stata introdotta la riserva dinamica “<TO>.Conveyor.DynamicReserve”.

TO Interprete (S7-1500T)

Con il SIMATIC Motion Interpreter della CPU S7-1500T è possibile creare ordini di movimento per singoli assi e cinematiche con un massimo di 6 assi interpolanti. L’interprete esegue una serie di istruzioni seriali. Nel SIMATIC Motion Interpreter il programma interprete e il programma utente ciclico della CPU per il comando e il comando della macchina sono separati tra loro. Ciò consente di implementare il processo tecnologico produttivo di una macchina con il programma Interprete senza influenzare la logica PLC programmata della macchina. Il programma Interprete è programmato utilizzando il nuovo Motion Control Language (MCL). Il programma Interprete può essere completamente simulato e validato senza l’uso di una CPU.

  • Sono disponibili tre nuovi oggetti tecnologici: TO_Interpreter, TO_InterpreterProgram, TO_InterpreterMapping
  • Motion Control Language
    Nel linguaggio interprete Motion Control Language (MCL) è possibile creare testualmente diversi compiti tecnologici per l’interprete:

    • Supporto di costrutti del linguaggio SCL e tipi di dati
    • Operazioni logiche, operazioni con tag e funzioni matematiche
    • Adattamento della lingua al processo interpretativo da parte dell’interprete
    • Programmazione sequenziale in un programma interprete
    • Abilitazione, disabilitazione e homing degli assi
    • Programmazione semplice di operazioni di movimento sui singoli assi
    • Attivazione/disattivazione della limitazione di forza e coppia e del rilevamento della battuta fissa
    • Programmazione semplice di operazioni di movimento complesse sulla cinematica,  ad es. per un ciclo Pick-and-Place
    • Movimenti lineari, circolari e sincroni “punto a punto” con indicazione della posizione assoluta e relativa
    • Definizione dei sistemi di coordinate di utensili e oggetti
    • Definizione, attivazione e disattivazione delle zone dello spazio di lavoro e delle zone cinematiche.
    • Impostazione di parametri modali, ad esempio parametri dinamici

PER UTILIZZARE I LINK E’ NECESSARIO AVER FATTO PRIMA IL LOGIN AL LINK: https://signin.siemens.com/regpublic/Login
CON IL PROPRIO ACCOUNT SIEMENS SUPPORT

Si ricorda che per essere abilitati al download del software è necessaria una registrazione al sito di supporto Siemens (qui) ed una successiva autorizzazione da parte di Siemens, che può richiedere anche diversi giorni.

 


Per la Corsi di formazione PLC certificata, su questo argomento e sulla programmazione plc in generale potete contattarmi direttamente tramite il modulo:




    Software necessari:

    Download Tia Portal V18: da qui

    trial operativa 21 giorni.

    Ricordo che per essere abilitati al download del software è necessaria una registrazione al sito di supporto Siemens (qui) ed una successiva autorizzazione da parte di Siemens, che può richiedere anche diversi giorni.

    Scrivi un commento o una richiesta di Info

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.